Porro (Salone del Mobile.Milano): “Abbiamo ridisegnato i percorsi integrando gli spazi delle aziende con contenuti culturali interdisciplinari”

La 61esima edizione del Salone del Mobile.Milano, vero e proprio punto di riferimento internazionale per il settore dell’arredo e del progetto, torna nella città del design con una nuova veste, rinnovata nel format e nella scelta dei contenuti proposti. L’ultima edizione, in programma a Milano Rho Fiera dal 18 al 23 aprile 2023, porterà alla presentazione di importanti novità, che cambieranno il modo di vivere l’esperienza in fiera. È stato predisposto un unico livello espositivo, con gli espositori dei padiglioni superiori (8-12, 16-20) ricollocati in quelli inferiori per semplificare il percorso di visita. Allo stesso tempo, la fiera porterà con sé il ritorno di Euroluce, la biennale dell’illuminazione che cambia il proprio layout e sviluppa un percorso ad anello completamente a misura d’uomo. 

Abbiamo raccolto le esigenze di chi il Salone lo fa e lo vive, espositori e visitatori, con più di 2.300 interviste e gruppi di lavoro tematici”, racconta Maria PorroPresidente del Salone del Mobile.Milano. “È nata così l’idea di una mostra su un unico livello per facilitare i flussi; motivo per cui abbiamo fatto un lavoro quasi ‘urbanistico’ sul disegno interno dei padiglioni. A partire da Euroluce, la biennale dedicata al mondo dell’illuminazione, abbiamo ridisegnato i percorsi integrando gli spazi delle aziende con contenuti culturali interdisciplinari che riguardano la relazione tra luce, architettura, arte e scienza. Una metamorfosi che in prospettiva interesserà tutto il Salone che ha l’ambizione di contribuire a ridisegnare il modello fieristico” conclude Porro.

La Manifestazione del 2023 radunerà complessivamente 1.962 espositori, di cui oltre 550 giovani talenti under 35 e 27 scuole di design. Torneranno il Salone Internazionale del Mobile, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Workplace3.0, S.Project e il SaloneSatellite, rinnovati nella distribuzione dei singoli spazi grazie alla presenza di percorsi estetici e culturali, nuove esperienze, aree di sosta e riposo ma anche call-to-action: per partecipare a conferenze e workshop verticali, visitare mostre tematiche e bookshop e vivere l’esperienza di installazioni site specific. 

Euroluce e il SaloneSatellite

Euroluce 2023

Come anticipato, la Manifestazione di aprile segnerà il ritorno della biennale Euroluce, giunta al suo 31° appuntamento, che si rinnoverà nel layout espositivo, ripensato dallo studio Lombardini22 e, contemporaneamente, aumenterà la visibilità degli espositori, assicurando a ognuno uno spazio adeguato. Il concept tematico che guiderà la biennale, intitolato “The city of Lights”, ispirerà anche l’intero programma culturale di quest’anno. Un piccolo esempio arriva dalla grande piazza e arena della biennale progettata da Formafantasma, “Aurore“, dedicata alla riflessione e allo sviluppo di diversi talk. Dello studio anche il progetto di dodici Costellazioni, intermezzi architettonici che ospiteranno mostre nell’esposizione a cura di Finessi.

Il nuovo programma di Talk, curato da Annalisa Rosso, con un particolare focus su illuminazione, tecnologia e sostenibilità, arricchirà la Manifestazione di conversazioni e dibattiti tenuti dalle voci più brillanti sulla scena contemporanea del progetto. Shigeru Ban, Nao Tamura, Kjetil Trædal Thorsen e Marius Myking di Snøhetta e Andrea D’Antrassi di MAD verranno interrogati da altrettanti giornalisti internazionali su come l’innovazione nel campo dell’illuminazione migliorerà il nostro vivere di domani. Altro “presidio culturale” sarà la libreria specializzata in design, arte e illustrazione, a cui si aggiungono anche libri di letteratura, che esplorano il tema della luce in varie declinazioni. Lo spazio sarà a cura di Corraini Editori, mentre il progetto è dello studio Formafantasma

Oltre 550 saranno invece i protagonisti del 24° SaloneSatellite, che troverà una sua nuova collocazione all’interno dei padiglioni di Euroluce (pad. 13-15). Tema di quest’anno sarà “Design Schools – Universities / BUILDING THE (IM)POSSIBLE. Process, Progress, Practice”. Da non perdere anche il SaloneSatellite Award, alla sua 12a edizione. Grande e atteso ospite della Manifestazione dedicata agli under 35 sarà Gaetano Pesce, invitato per raccontare i passi principali della sua lunga carriera e il suo apporto interdisciplinare al mondo del progetto.

Salone del Mobile.Milano 2023 rinnova l’impegno verso la sostenibilità

L’attenzione verso la tematica della sostenibilità sarà prioritaria anche nell’edizione 2023 del Salone del Mobile.Milano, che ha intrapreso il percorso che lo porterà, a conclusione della manifestazione, a conseguire la certificazione ISO 20121 per la gestione sostenibile dell’evento. In quest’ottica, il Salone si preoccupa dell’impatto che può avere costruire spazi temporanei.

Per Euroluce, sono state progettate insieme a Formafantasma e Lombardini22 strutture modulari, così che questo progetto allestitivo possa avere una continuità e una nuova collocazione, come già accaduto per Design with Nature di Mario Cucinella. Proprio a testimonianza dell’impegno e dell’importanza di una sempre maggiore integrazione della sostenibilità nelle scelte strategiche, dal 2022 il Salone del Mobile.Milano, ha aderito al Global Compact delle Nazioni Unite, la più estesa iniziativa a livello mondiale per la sostenibilità del business.

La capacità del Salone del Mobile.Milano di sperimentare, innovare e farsi interprete dei cambiamenti è lo specchio della dinamicità e del voler fare, sempre di più e meglio, delle imprese del legno-arredo che hanno reso il design italiano, il design per eccellenza nel mondo. La 61° edizione, con la biennale Euroluce, saprà sprigionare quell’energia che le nostre aziende, grandi e piccole, hanno impiegato per portare nel 2022 la filiera a un fatturato alla produzione di quasi 57 miliardi di euro con un +12,7% rispetto al 2021 (dati Preconsuntivi Centro Studi FederlegnoArredo) sintesi di un +11,1% del Macrosistema Arredamento, di un +14,3% del Macrosistema Legno e di un +15% del Commercio legno”, commenta Claudio Feltrin, Presidente di FederlegnoArredo.

Le novità digitali dell’ultima edizione

L’attività della piattaforma digitale si intensificherà prima, durante e dopo i giorni della Manifestazione, anche grazie alla collaborazione con le testate nazionale e internazionali di settore e con YesMilano, agenzia di promozione ufficiale della città di Milano. Sui diversi touch point (sito, newsletter, app, e social network) verranno attivati nuovi progetti digitali editoriali e di servizio. Un esempio arriva da “Unboxing“, un format dedicato alle anteprime dei prodotti delle aziende espositrici, e da “White Paper“, una serie di approfondimenti a firma di grandi autori del giornalismo internazionale, ma anche una nuova stagione di podcast, che racconterà i protagonisti della Manifestazione.

L’App ufficiale del Salone del Mobile.Milano sarà aggiornata con nuove funzioni e servizi, tra cui realtà aumentata e wayfinding. Sarà nuovamente possibile acquistare i biglietti, accedere al dettaglio dei prodotti esposti e scansionare i relativi QR Code per conoscerne tutte le caratteristiche tecniche. Gli operatori di settore potranno prenotare appuntamenti con le aziende per incontrare direttamente gli interlocutori di loro interesse, mentre per i brand sarà più facile entrare in contatto coi visitatori dei loro stand grazie al matchmaking. Tra i risultati raggiunti, circa 80 milioni di account raggiunti sul fronte social network, mentre la piattaforma digitale ha registrato 14 milioni di views nell’arco dell’ultimo anno.